sábado, 1 de agosto de 2015

Albero Solitario





X Exposición Individual de Fotografías: “Roma” del 7 al 22 de Agosto, en la Galería de arte, MAXART. 





Albero solitario

La solitudine non ti strapazza il core,
cantori s’allegran della tua pura esistenza,
svolazzano augelli sei faro e fonte di riparo
e quando è luna sanguinar fai una piuma.

Io del mio vagar giunto all’estremo rito,
solingo piango le pene e il dolor che sento,
mi cavaron l’alito e le carni si numerosi,
sublime peccar dolce fingersi virtuosi.

Chiedo in riguardosa supplica cerco pudico,
di cancellare il reverbero che sa d’antico,
volar fu dell’anima il primo e ultimo sogno,  
inibita e lacerata piangerà in eterno.







































































































© 2015 by Enzo Casamassima. All rights reserved. No part of this document may be reproduced or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without prior written permission.



miércoles, 1 de julio de 2015

Tempi Moderni







Architettura High-Tech 













































































































































© 2015 by Enzo Casamassima. All rights reserved. No part of this document may be reproduced or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without prior written permission.


lunes, 1 de junio de 2015

Salti e Saltini















































































































© 2015 by Enzo Casamassima. All rights reserved. No part of this document may be reproduced or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without prior written permission.

viernes, 1 de mayo de 2015

Fiorin Fiorello





IX Exposición Individual de Fotografías: “Auroras y Ocasos” del 2 al 17 de Mayo, en la Galería de arte MAXART.  






Solo
Sono solo da quanno ho aperto gli occhi
e solo me sentirò sino agli ultimi rintocchi,
tutti t’embrojano da quanno sei ne la culla,
te credi dentro ‘na folla ma solo sei nel nulla.









Sorriso
È la forza tua più bella e disarmante,
abbassa un fucile e er cruccio de n’amante,
‘sta brutta gente t’ha attristito er viso,
alla faccia loro facce er tuo più bel sorriso.








Una rosa
Regalo una rosa a mia moglie,
sfiora con le labbra le foglie,
le sente le bacia e se ne va.
Il profumo è per l’eternità.








Giudizio
Tu che me condanni prima de giudicá,
mettete le scarpe mia e inizia a camminá,
sarai uno che ha tentato sofferto e riso,
caduto e riarzato ma vissuto er paradiso.








  
Un fiore

So’ tanto bello ma duro troppo poco,
la vita mia è stare sempre in loco,
la rugiada me bacia co’ ‘na goccia,
posso spuntá e cresce su ‘na roccia.

La tenerezza è una mia fortuna,
nun poi di che mejo de me è la luna,
sto’ ner mezzo tra l’amore e la donna,
a fianco m’accetta pure la Madonna.

Quanno viè l’autunno co’ la sua tristezza,
co’ me vicino se cambia tutto in dolcezza,
poi conquistá intimità amicizia e amore,
poi sceglie pure la sposa solo co’ un fiore. 
























































































































© 2015 by Enzo Casamassima. All rights reserved. No part of this document may be reproduced or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without prior written permission.


miércoles, 1 de abril de 2015

“Carcere” Zoologico... Basta! Chiudeteli!







VIII Exposición Individual de Fotografías: “Ven a Ver” del 2 al 17 de Abril, en la Galería de arte MAXART.  








Tradizioni
Er fatto è risaputo tanto che se studia pure a scola,
de du’ gemelli che succhiaveno er latte a ‘na bestiola,
la tradizione continua pure oggi a ricordo de la balia
e tutti i suoi nipoti ancora e mejo succhieno l’Italia.







Quella giusta
Pijateve la donna giusta quella c’amate senza vergogna,
pe’ staje vicina en allegria pure se je vié la rogna,
sinnó devi inventá mille scuse pe’ anná co’ l’artra,
come mi fratello che díce a su moje che nun s'arza.











Brezza

Passa una brezza un alito di vento,
alza l’animo e il capo d’un armento,
abbassa le cime irregolari e le creste,
poi ritornerà la solita vita agreste.








Cambi
Se po’ cambiá idea su’n partito e modificá corente,
se po’ cambiá idea sopra er sesso e diventá coerente, 
si parli de Dio nun cambio so’ cristiano so’ fervente,
ma si devo rispettá le leggi sua nun m'aricordo gnente.







Paese mio
Potrei fa’ un’opera immortale o spostá ‘na montagna,
riceve complimenti dar monno o da l’intera Spagna, 
ma dar paesetto mio nun s’arza manco ‘na parola,
fosse invidia che serpeggia o prepareno ‘na sola?













Ciao Uomo! Come stai?











































































































































































































































© 2015 by Enzo Casamassima. All rights reserved. No part of this document may be reproduced or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without prior written permission.