martes, 1 de noviembre de 2016

Innocente





XIX Exposición Individual de Fotografías: "Aves III" del 5 al 20 de Noviembre, en la Galeria de Arte, MAXART. 





Innocente

Quanno arriva l’ora dopo tante scappatelle,
a San Pietro devi raccontá le marachelle.
Fui ‘na gran persona e pieno de morale,
quindi Santità sia pietoso co’ ‘sto rituale.

Tutti dicono lo stesso ma ne lo specifico,
disse San Pietro me suggerisce San Pacifico,
che co’ ‘n’amico fosti un tanto irriverente,
disprezzato l’obbligasti a partì miseramente.

Quindi devi anná en quer posto a espiare,
cammina che t’aspetta ‘na pena esemplare,
le persone nun se trattano crudelmente,
soprattutto lui ch’era n’amico veramente.

No! Nun me poi fa ‘sto scherzo colossale,
se ho peccato fu quar’cosa de veniale,
lui se n’annava e spariva abitualmente,
se lasciò la casa e la patria fu scientemente.

Arriva n’artro e attacca con la stessa storia,
so’ stato bono nun ho fatto mai ‘na sparatoria,
ho amato tutti Eccellenza e me pare evidente,
che nun ho rubbato e nun so’ stato un 
delinquente.

Vabbé rispose San Pietro nun te stancá,
tutti dicono cosi ma ne le viscere devi anná,
quel tal parente l’hai rovinato volutamente,
anche se te dichiari come tutti innocente.

Un di quella persona arriva de fronte ar Gajardo
e siccome en vita nun era stato mai un buciardo,
colpevole me dichiaro disse pe’ nun avé 
sopportato,
le angherie de tutti e su un isolotto so’ scappato.

Ho subito ho sperato che il lassismo se n’annasse,
ho sofferto aspettanno che quarcuno me fermasse,
poi li mannai affanculo e m’emboscai 
allegramente,
ma ve lo giuro li ho sempre amati tutti 
ciecamente.
  
Vié qua entra! Pe’ te la porta è sempre aperta,
dall’alto avemo visto semo stati sempre allerta,
er tuo sano contegno è apprezzato sinceramente,
nun altro riferire poi passá tranquillamente.

‘Sti stronzi t’hanno additato ferito e poi scartato,
con viltà e malvagia t’hanno usato e poi gettato,
so’ stanco de sentí fregnacce da dumila anni,
sbraitano se difennono ma poi pagano li danni.

Se rinasco starò attento a nun rifá er sensibile,
nun darò retta a li gesti artrui sarò inflessibile,
come loro sarò falso e ostile sistematicamente,
me ne fregherò der monno intero costantemente.


© 2016 by Enzo Casamassima. All rights reserved. No part of this document may be reproduced or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, without prior written permission.

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada